Modello ICRIC 2020: INPS, invalidità, scadenza

3.7
(10)

Che cos’è il modello ICRIC?

Il modello I.C.Ric. (propriamente Invalidità Civile Ricoveri) è una comunicazione che gli invalidi civili devono dare all’INPS per aggiornarlo circa i ricoveri in struttura pubblica avvenuti nell’anno.

Nel caso di minori si parla di ICRIC Frequenza, e serve a notificare la frequenza scolastica o presso istituti di riabilitazione.

Aggiornamento

Gli invalidi civili titolari di indennità di accompagnamento non hanno più obbligo di comunicazione con modello ICRIC. Saranno, infatti, le aziende sanitarie locali ad aggiornare l’INPS circa gli stati di ricovero.
L’obbligo di comunicazione, invece, è ancora valido per i minori.

A cosa serve?

Per capire a pieno il suo ruolo, dobbiamo fare qualche cenno sull’istituto giuridico dell’invalidità civile. Infatti, sappiamo che un cittadino riconosciuto invalido al 100% ha diritto all’indennità di accompagnamento.

L’indennità di accompagnamento è una prestazione economica, erogata a domanda, a favore degli invalidi civili totali a causa di minorazioni fisiche o psichiche per i quali è stata accertata l’impossibilità di camminare senza l’aiuto di un accompagnatore oppure l’incapacità di compiere gli atti quotidiani della vita.

L’indennità di accompagnamento spetta se e solo se l’invalido grave non sia ricoverato gratuitamente in istituto.

Per ricovero gratuito, si intende quello presso strutture ospedaliere oppure istituti con retta o mantenimento a totale carico di un ente pubblico. Diversamente, si intende per ricovero a pagamento quello per il quale l’interessato (o chi per lui) versi l’intera retta, o anche solo una parte di essa.

Dunque, il ricovero limita l’erogazione della prestazione economica e il modello ICRIC serve proprio a comunicare i giorni di ricovero gratuito ricevuti durante l’anno, al fine di ricalcolare il valore dell’indennità di accompagnamento.

Chi deve presentarlo?

Erano tenuti alla presentazione del modello ICRIC, gli invalidi civili gravi che avessero subito ricoveri gratuito presso istituti sanitari.

Per i minori che percepiscono l’indennità di frequenza, resta l’obbligo di comunicazione.

L’ICRIC Frequenza per minori

Diversamente dagli adulti, i minori percepiscono una indennità di frequenza al posto di quella di accompagnamento. Questo perché la loro indennità è subordinata alla frequenza di un istituto scolastico o di riabilitazione.
Per loro, quindi, il modello serve a confermare l’avvenuta partecipazione a questi istituti.

L’indennità di frequenza è una prestazione economica, erogata a domanda, a sostegno dell’inserimento scolastico e sociale dei ragazzi con disabilità fino al compimento del 18° anno di età.
Poiché si tratta di una prestazione assistenziale concessa a chi si trova in uno stato di bisogno economico, per avere diritto all’indennità è necessario avere un reddito non superiore alle soglie previste annualmente dalla legge.

Come e dove presentarlo?

Per compilare e presentare il modello ICRIC il cittadino ha due strade:

  • può farlo in autonomia munito del proprio PIN dispositivo INPS;
  • recarsi presso un CAF;

Per effettuare la richiesta tramite CAF, basta presentare i seguenti documenti: 

  1. lettera ricevuta dall’INPS con il codice stringa; 
  2. documento d’identità;
  3. date di ricovero gratuite qualora ci fossero state.
IMPORTANTE: “Di tutti i periodi di ricovero, ai fini della sospensione dell’indennità di accompagnamento, si terrà conto soltanto di quelli pari o superiori ai 30 giorni”. Questo è quanto viene riportato nel msg. INPS n. 18291/2011

Scadenza e termini di presentazione

La scadenza per la presentazione, di norma, è fissata per il 28 febbraio di ogni anno. In riferimento al 2020, la presentazione dei modelli, che fanno riferimento ai ricoveri del 2018, ha subito una proroga fino al 31 Marzo 2020.

Riferimenti normativi

Legge 289/1990 per approfondire l’indennità di frequenza.
Msg. INPS n.18291/2011 relativo alle comunicazioni sui ricoveri.

Quanto è stato utile questo articolo?

Clicca su una stella per votare!

Voto medio 3.7 / 5. Totale voti: 10

Nessun giudizio al momento! Dai un voto per primo.

Ci dispiace che quest' articolo non sia stato utile per te!

Dacci qualche suggerimento!

Ci dici come potremmo migliorare quest' articolo?

Fortunato Sculli

Classe ‘91, laureato in Scienze Economiche e Presidente di A.n.a.s. provinciale Milano, rete associativa dislocata in tutto il territorio nazionale.

Lavoro in questo settore dall’età di 20 anni, e collaboro con diverse sigle di CAF Patronato e Sindacato. Contemporaneamente, da 5 anni svolgo la professione di docente di economia aziendale presso istituti tecnici commerciali.

Dall’unione di queste due competenze, ho fondato la mia scuola per operatori di CAF e Patronato, a Milano. Ad oggi, la scuola ha formato più di 80 studenti.

Facebook | LinkedIn

1 parere su “Modello ICRIC 2020: INPS, invalidità, scadenza

I commenti sono chiusi